Ti piace quello che stai leggendo? Iscriviti gratuitamente per ricevere
aggiornamenti offerte e news direttamente nella tua casella di posta!!
  
MENU
vacanze per famiglie in olanda e germania

Al confine tra Germania e Olanda la magia di castelli e giardini incanta tutta la famiglia

Quando si pensa all’Olanda vengono subito alla mente i riferimenti che maggiormente individuano i Paesi Bassi: Amsterdam, l’Aia, i mulini a vento, la Grande Diga, il formaggio dalla buccia rossa, i Polder, terreni strappati al mare e resi coltivabili dopo anni di paziente desalinizzazione, ed infine gli sterminati campi di tulipani multicolore.

Ed è proprio dai fiori che vogliamo iniziare una ricerca delle attrattive di questo angolo d’Europa.

Il bulbo dei tulipani è coltivato in dimensione industriale ma dell’interesse e della passione degli Olandesi per il mondo floreale ne sono soprattutto testimoni i meravigliosi parchi e giardini scoperti in un recente viaggio nel Limburg, una regione del Sud che, con la confinante area della Germania bagnata dal Reno e suoi affluenti, è conosciuta anche come regione del Basso Reno (Nieder Rhein).

Nel Limburg centrale, poco a Nord di Roermond, importante città con buoni alberghi e ristoranti oltre ad un interessante centro storico sorge il Castello Barocco di Arcen risalente al 1630. Si erge in mezzo ad uno straordinario parco che dal 1988 è stato aperto al pubblico dopo una accurata ricostruzione delle aiuole secondo gli schemi originari. Il parco offre uno splendido roseto con 20.000 piante ed oltre 500 specie diverse di rose, una galleria verde (Berceau) lunga 150 m. e nel percorso di visita si susseguono giardini a tema quali l’italiano, il giapponese, l’acquatico, l’orientale ed una grande serra per piante tropicali.

Poco a Sud di Arcen incontriamo Venlo dove nel prossimo anno, dal 5 aprile al 7 ottobre, si terrà la FLORIADE (www.floriade.com), una manifestazione Ortofloreale WORLD HORTICULTURAL EXPO organizzata ogni 10 anni in un luogo diverso dell’Olanda. E’ il più grande ed importante evento del genere in Europa, occupa uno spazio di 66 ettari di cui 40 ettari per esposizione ed il resto lasciato allo stato boschivo naturale con alberi, macchia, corsi d’acqua. Vi saranno espositori da tutto il mondo. Il pubblico avrà l’opportunità di ammirare fiori, piante, alberi da frutto e ortaggi provenienti da ogni continente e potrà godere di programmi culturali con musica, danza e teatro. Il tutto per la gioia dei visitatori grandi e piccini. Perché in questa occasione come in tutte le attività ricettive e turistiche olandesi i bambini sono sempre oggetto di attenzione e per loro è praticamente previsto ovunque un’attrazione od un motivo di visita.

Continuiamo il viaggio attraverso questa vasta pianura senza né monti né colline all0’orizzonte ma che presenta tuttavia un paesaggio sempre vario con i suoi boschi, prati, canali, campi coltivati, gruppi di case e Paesi le cui torri, mura, abbazie, raccontano antiche vicende dense di episodi eroici e talvolta drammatici.

Thorn è una di queste città. Fondata nel X sec., ebbe un monastero di suore benedettine le cui badesse ottennero particolari prerogative dall’Imperatore del Sacro Romano Impero e governarono la città come se fosse un libero principato con proprie leggi e moneta. Questi privilegi durarono fino al 1794 quando l’esercito napoleonico occupò la regione. E’ conosciuta come la CITTA’ BIANCA per aver dipinto di bianco tutte le facciate delle case in segno di povertà per evitare una gravosa tassazione imposta dai francesi sulle abitazioni di prestigio. Ed ancora oggi si conserva questa tradizione.

Questa parte dell’Olanda è strettamente legata alla confinante Germania con la quale ha in comune non solo il bacino idrico creato dai fiumi Reno e Mosa e loro affluenti e canali, di primaria importanza per la navigazione commerciale e turistica, ma condivide elementi di civiltà e cultura tali da indurre le due aree a creare una istituzione interregionale per la promozione e lo sviluppo di tutto il territorio.

Non incontrando alcuna barriere doganale si passa da uno stato all’altro senza notare nessuna differenza se non per le indicazioni stradali in lingua diversa, mentre il paesaggio e l’architettura dei centri abitati sono praticamente identici.

Anche in Germania troviamo cittadine poco note ma con un passato degno di maggior considerazione. Ricordiamo la città murata di Zons, tra Colonia e Dusseldorf, resa importante e ricca dai commerci e dalla riscossione dei pedaggi sul Reno. Ed ancora Kalkar, a nord di Dusseldorf, che conserva insigni monumenti dell’architettura medioevali, il Castello di Wissen ora trasformato in albergo e, di grande effetto scenografico, il barocco Castello di Dyck. Quest’ultimo è circondato dal fossato che forma un ampio bacino nel quale si specchia la facciata della maestosa costruzione. Tutt’intorno vi è un grande parco all’inglese e nel castello vi è il Centro dell’Arte del Giardinaggio e della Cultura del Paesaggio.

I bambini vi sono accolti con speciali attenzioni sia per visite guidate che per intrattenimenti privati come feste di compleanno e simili.

La regione del Limburg sembra lontana ma con i trasporti aerei odierni si raggiunge in tempi piuttosto brevi da ogni parte dell’Italia. La Ryanair offre comodi collegamenti con l’aeroporto di Dusseldorf-Weeze con voli giornalieri da Bergamo-Orio al Serio e Roma (escluso il martedì), trisettimanali da: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Palermo, Treviso e solo stagionali da: Alghero, Lamezia, Pisa e Trieste.

Ryanair collega le seguenti città italiane per tutto l’anno con l’aeroporto di Düsseldorf Weeze: Milano (Bergamo), Roma (Ciampino), Bologna, Ancona, Bari, Cagliari, Palermo e Treviso.

Le seguenti città invece sono servite solo su base stagionale: Alghero, Lamezia, Pisa e Trieste.

(prezzi a partire da € 20,99, solo andata tasse incluse, per viaggiare a novembre e dicembre 2011).

Per maggiori informazioni e prenotazioni www.ryanair.com

La magnifica regione Zuidoost Nederland (Olanda sud-orientale) e del Niederrhein tedesco vale certamente una visita! Qualunque cosa cerchiate, questa zona offre attrazioni per tutti i gusti. Potrete vivere emozionanti avventure e scoprire specialità culinarie, molteplicità culturale, magnifici paesaggi naturali e un totale relax. I musei, i castelli e le attrazioni riflettono la varietà della regione. Date un’occhiata al sito web per trovare una simpatica gita, per scoprire dove pernottare e per una visita organizzata che completi il vostro Cool Break.


Per maggiori informazioni consultate
www.coolbreaks.com

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestDigg thisShare on RedditEmail this to someone

Se ti interessa essere un guest blogger su Vacanze per Famiglie al fine di aumentare la tua notorietà contattaci e valuteremo come collaborare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *